Futurama: gli studenti di Erice e Palma di Montechiaro esplorano le tecnologie civiche per una cittadinanza attiva

Futurama: gli studenti di Erice e Palma di Montechiaro esplorano le tecnologie civiche per una cittadinanza attiva

Nel merito del progetto Futurama, a febbraio ha preso avvio la prima edizione dei due percorsi dedicati all’esplorazione di tecnologie civiche per una cittadinanza attiva dedicati agli studenti di Erice (TP) e Palma di Montechiaro (AG). Gli alunni, nel loro percorso, sono stati seguiti dai formatori dell’Università di Torino e della Fondazione Comunitaria di Agrigento e Trapani.  

Il progetto Futurama è selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e cofinanziato da Fondazione Cassa Depositi e Prestiti

Cosa s’intende per cittadinanza attiva?

Quando si parla di cittadinanza attiva dobbiamo pensare ai cittadini di domani, ovvero giovani che, seppur spesso sottorappresentati, hanno un ruolo fondamentale nella riflessione e riprogettazione del futuro delle comunità, dei loro modi di vivere e di relazionarsi con un contesto geografico e sociale in costante mutamento. Per questo il gruppo di ricerca multidisciplinare Territori e Comunità Digitali del Dipartimento di Informatica dell’Università degli Studi di Torino ha messo a punto, negli anni, percorsi didattici che, a partire da FirstLife e CommonsHood (le due tecnologie civiche digitali sviluppate per migliorare la partecipazione della cittadinanza in tematiche e processi di pubblica utilità), stimolano riflessioni e innescano nei ragazzi processi di trasformazione di se stessi e della loro comunità di riferimento. 

Mappature di comunità e Blockchain

I percorsi progettati per Futurama sono articolati in due filoni principali: il primo è legato all’applicazione FirstLife, il social network civico usato per costruire mappature di comunità, dal basso, per far emergere bisogni, potenzialità e criticità dei territori; il secondo è invece dedicato a scoprire da vicino la tecnologia Blockchain che, grazie all’app portafoglio CommonsHood, permette di ragionare su economie circolari di piccola scala. La blockchain è come un libro mastro digitale che registra e verifica le transazioni in modo sicuro e trasparente senza la necessità di un’autorità centrale.

FirstLife e CommonsHood sono stati proposti ai giovani studenti partecipanti al progetto Futurama come Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento (PCTO) e sono realizzati presso l’Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore Sciascia e Bufalino di Erice (TP) e l’Istituto di Istruzione Superiore Odierna di Palma di Montechiaro (AG). 

Gli studenti all’opera!

I percorsi alternano momenti teorici a sessioni pratiche d’uso delle tecnologie e di conoscenza e analisi del contesto delle comunità. Con FirstLife le ragazze e i ragazzi sono stimolati ad una riflessione sui bisogni della loro comunità e sulla risposta del territorio in termini di opportunità o carenze, così come vengono introdotti a tematiche come l’uso etico e sicuro dei social e la cittadinanza attiva; con CommonsHood invece la riflessione si concentra sul concetto di valore inteso come scambio e relazione. Attraverso sessioni di gaming e co-design, le classi progettano una micro-economia circolare da sperimentare all’interno della scuola per lo scambio e il riuso di oggetti, stimolata e supportata dalle funzionalità blockchain. 

Gli studenti stanno dimostrando un grande interesse e stanno dando voce ad una comunità di giovani saldamente ancorata al contesto di appartenenza, ma con uno sguardo molto curioso rivolto verso il futuro.

Se vuoi continuare a seguire le attività del progetto Futurama, puoi consultare la scheda progetto (qui il link), visitare il blog del progetto (qui il link) e seguirci su Facebook e Instagram. Per partecipare o avere ulteriori informazioni contatta Daniela Avanzato d.avanzato@fcagrigentotrapani.it

Il progetto Futurama è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e cofinanziato da Fondazione Cassa Depositi e Prestiti. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD. www.conibambini.org

1536 1152 Fondazione Comunitaria di Agrigento e Trapani
Digita qui...
Preferenze sulla privacy
Quando visiti il nostro sito Web, è possibile che vengano memorizzate informazioni tramite il tuo browser da servizi specifici, solitamente sotto forma di cookie. Qui puoi modificare le tue preferenze sulla privacy. Vale la pena notare che il blocco di alcuni tipi di cookie può influire sulla tua esperienza sul nostro sito Web e sui servizi che siamo in grado di offrire.
Il nostro sito Web utilizza cookie, principalmente da servizi di terze parti. Definisci le tue preferenze sulla privacy e/o acconsenti al nostro utilizzo dei cookie.