T.R.A.P. a Menfi: l’inaugurazione della panchina e il racconto dei ragazzi ospiti dell’Istituto Walden

T.R.A.P. a Menfi: l’inaugurazione della panchina e il racconto dei ragazzi ospiti dell’Istituto Walden

A Menfi (AG), nella comunità alloggio dell’Istituto Walden S.C.S Onlus che accoglie ragazzi minori con provvedimenti penali dell’Autorità Giudiziaria Minorile, un gruppo tra i giovani ospiti ha intrapreso un percorso di protagonismo civico attraverso il progetto T.R.A.P. – Tutt* Rivendichiamo Altre Prospettive, selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile (per maggiori informazioni sul progetto: cliccate qui). Inizialmente scettici, i ragazzi hanno presto scoperto di avere un ruolo centrale in questo percorso laboratoriale. Si tratta della Youth Bank, attività in cui i ragazzi hanno ascoltato e letto le esigenze del loro territorio, realizzato un bando e valutato i progetti giunti da diverse città siciliane e ideati da loro coetanei con lo scopo di creare un impatto diretto sul territorio siciliano. Il percorso ha mescolato riflessioni profonde con momenti di divertimento, culminando nella realizzazione di un progetto concreto a beneficio della comunità menfitana. Questa è la storia di un viaggio che ha insegnato ai ragazzi il significato di cittadinanza attiva, responsabilità e forza della collaborazione, raccontata in prima persona dai ragazzi.

“Siamo i ragazzi ospiti della comunità alloggio dell’Istituto Walden S.C.S Onlus di Menfi e vogliamo condividere la nostra esperienza all’interno del progetto T.R.A.P. – Tutt* Rivendichiamo Altre Prospettive . Abbiamo cominciato le attività del progetto nell’aprile 2023 e, per essere sinceri, quando ci hanno presentato il percorso laboratoriale che avremmo dovuto intraprendere, cioè la Youth Bank, eravamo un po’ scettici: nessuno credeva che avremmo avuto chissà quale ruolo particolare e attivo.

Con nostra grande sorpresa, abbiamo capito, appuntamento dopo appuntamento che avremmo avuto un ruolo importante: scrivere un bando da rivolgere ai nostri coetanei degli altri centri territoriali siciliani (si tratta dei centri attivati in sei province siciliane nell’ambito del progetto T.R.A.P.), per poi valutare tutti i progetti che venivano presentati. E non era finita lì. Perché avremmo proposto un progetto da finanziare con la “Banca dei Giovani” anche noi.

Il percorso ha alternato momenti di riflessione a momenti di divertimento, tipo quando siamo venuti a conoscenza degli Obiettivi dell’Agenda 2030 dell’ONU per lo Sviluppo Sostenibile e, attraverso il gioco “Calcia l’Obiettivo”, abbiamo deciso di concentrare tutta l’idea del bando su “Città e Comunità sostenibili”.

Quando è arrivato il momento di sviluppare il nostro progetto abbiamo deciso di realizzare qualcosa che potesse rimanere nel territorio che ci ospita, quello di Menfi. Ce lo ricordiamo bene: seguendo la traccia indicata nella consegna “Se foste nei panni del Sindaco di Menfi, cosa vi piacerebbe fare per migliorare la nostra cittadina?” abbiamo compreso che si trattava di un’occasione unica per poter avere voce in capitolo rispetto alla realizzazione di qualcosa di importante. Abbiamo buttato giù molte idee progettuali ed è stato bello imparare che per prendere delle decisioni bisognava essere più consapevoli rispetto alle risorse che si possiedono. Poi è anche vero che gli operatori ci hanno supportato nel rendere il nostro progetto più realistico e attuabile.

Abbiamo compreso che per fare rete e avere compagni di viaggio bisogna saper esporre le proprie idee. Qui abbiamo avuto la possibilità di poterci esprimere in prima persona con l’Amministrazione Comunale, portando la nostra idea progettuale in Comune.

lo staff e le autorità all'inaugurazione della panchina di Menfi

Il progetto T.R.A.P. e la Youth Bank ci hanno lasciato tanto: sicuramente nuove competenze che nella vita sono molto importanti da possedere. Abbiamo appreso la differenza fra diritti e doveri, abbiamo potuto parlare di civiltà e di responsabilità cittadine in merito alla propria comunità di appartenenza, abbiamo parlato di come costruire un progetto e come comunicarlo, di sostenibilità e di ascolto dei bisogni del territorio.

E poi il 21 febbraio, finalmente, ciò che abbiamo progettato tutti insieme è divenuto realtà. Abbiamo assistito alla realizzazione di un angolo di Menfi costituito da una panchina e da un ulivo: la panchina come luogo di incontro e l’ulivo come simbolo di rigenerazione e di pace. I rami intrecciati parlano delle nostre storie che, grazie alla comunità che ci ospita, stanno cambiando. La panchina è stata realizzata con il micro-finanziamento ricevuto dalla Youth Bank del progetto T.R.A.P. 

la panchina con l'albero di ulivo realizzata a Menfi

All’inaugurazione di questo spazio erano presenti molte persone: gli operatori dell’Istituto Walden, il presidente, i coordinatori della Fondazione Comunitaria di Agrigento e Trapani, i giornalisti, il sindaco di Menfi, le Forze dell’Ordine e molti altri menfitani che, proprio in quell’occasione, hanno riconosciuto i nostri sforzi e ci hanno elogiato per quanto siamo riusciti ad ottenere con le nostre risorse.

Ma non è finita qui! Infatti, l’ultima parte del nostro progetto avrà luogo nel parco NaturAvventura di Santa Ninfa (TP) ad aprile. Qui avremo, non solo la possibilità di fare qualcosa di buono ripulendo il parco dai rifiuti e riducendo così l’inquinamento presente in zona, ma parteciperemo anche ad attività divertenti che sono lì presenti: percorsi di arrampicata, ad ostacoli, discese con l’imbracatura e le funi, ecc.

Siamo molto contenti dei risultati dei nostri sforzi e delle ricompense che abbiamo ricevuto e speriamo che vengano realizzati in futuro altri progetti di questo tipo.

La realizzazione concreta di un angolo di Menfi è il risultato tangibile dei loro sforzi. Mostra la forza della partecipazione giovanile nella costruzione di città e comunità sostenibili. Mentre il progetto si avvia alla sua conclusione nel parco NaturAvventura di Santa Ninfa, è chiaro che questi ragazzi hanno acquisito, non solo competenze pratiche, ma anche una consapevolezza profonda del loro potenziale impatto sulla società. Che questo micro-progetto, e gli altri a cura degli altri 5 centri territoriali, possano ispirare futuri progetti aperti alle prospettive e i sogni dei giovani.

lo staff all'inaugurazione della panchina di Menfi

750 563 Fondazione Comunitaria di Agrigento e Trapani
Digita qui...
Preferenze sulla privacy
Quando visiti il nostro sito Web, è possibile che vengano memorizzate informazioni tramite il tuo browser da servizi specifici, solitamente sotto forma di cookie. Qui puoi modificare le tue preferenze sulla privacy. Vale la pena notare che il blocco di alcuni tipi di cookie può influire sulla tua esperienza sul nostro sito Web e sui servizi che siamo in grado di offrire.
Il nostro sito Web utilizza cookie, principalmente da servizi di terze parti. Definisci le tue preferenze sulla privacy e/o acconsenti al nostro utilizzo dei cookie.